B&B Italia presenta Naviglio di Yabu Pushelberg

Products news

“Volevamo creare una collezione che costituisse un dialogo visivo tra struttura e forma, esplorando il modo in cui le forme possono interagire e fondersi tra loro per dar vita a un nuovo e straordinario insieme. Abbiamo iniziato il processo di design giocando con le interazioni possibili a partire da un assortimento di forme organiche semplici. Molte di queste interazioni ricordavano il rapporto che c’è tra olio e acqua, mentre da altre scaturiva la stessa dolcezza che nasce dall’accostamento tra fragole e panna.” Glenn Pushelberg 

“Lavorare a questo progetto B&B Italia è stato come fare un puzzle: abbiamo suddiviso i pezzi, catalogato forme e colori e cercato di incastrarli tra loro provando e riprovando, finché il puzzle non è stato completo. Siamo appassionatamente orgogliosi di Naviglio, la nostra prima collezione creata insieme a B&B Italia e consideriamo questa prima collaborazione come un omaggio all’impegno comune con cui abbiamo cercato di progettare un pezzo di quel mondo nel quale vorremmo vivere”. George Yabu

La collezione Naviglio di Yabu Pushelberg è composta da elementi curvi, lineari, terminali, chaise longue e pouf che insieme esprimono un dialogo visivo tra struttura e forma. La sintesi è l’essenza del progetto, a partire dal nome. Infatti, i corsi d’acqua sono per definizione luoghi di incontro e confluenza, sintesi di commercio e tempo libero, intervento umano e contatto con la natura. Da qui sono partiti i designer George Yabu e Glenn Pushelberg per la loro prima collaborazione con B&B Italia. Nella visione dei designer canadesi la base di seduta è un alveo che definisce lo spazio per accogliere uno schienale/bracciolo sinuoso come un corso d’acqua. Il design di Yabu Pushelberg costruisce una relazione tra forme organiche e le tecnologie di stampaggio di B&B Italia, a creare un tutto omogeneo e univoco. Come pezzo di un puzzle, ogni forma è stata progettata ergonomicamente dal team di B&B Italia per arrivare a un’unica unità coesiva. 
La sezione dello schienale e le forme delle sedute rivelano un delicato equilibrio tra poligoni e forme curve, in cui la geometria diventa morbidezza e il rigore si fonde con la comodità. Lo schienale appare originato da una forma rotonda, ma in realtà si tratta di un poligono irregolare dagli spigoli arrotondati, un dettaglio che rassicura e sorprende allo stesso tempo. L’imbottitura dei diversi elementi viene realizzata con poliuretano a diversa resilienza, così da accogliere e sostenere il corpo nella maniera più corretta. La scelta è stata dettata dalla natura stessa dell’oggetto, un divano a seduta diretta, che non prevede cuscini alla base. 
La gamma di rivestimenti di Naviglio comprende pelle e tessuto, tra cui un nuovo bouclé con base uniforme e fiammature multicolore che rimandano al dinamismo dell’action painting e agli accordi cromatici dell’impressionismo. Un sottile gioco pittorico tra luci e ombre che inserisce in collezione 5 varianti del nuovo tessuto, nelle quali bianchi, grigi e neri e tortora dialogano tra di loro. Il retro dello schienale presenta un profilo continuo, un elemento lineare che sottolinea ulteriormente la continuità della forma e potrà essere realizzato tono-su-tono o a contrasto. 
A complemento della famiglia, lo studio Yabu Pushelberg ha disegnato Naviglio, un tavolino di servizio dal piano in vetro trasparente che si posiziona a ridosso della seduta. L’esile asse verticale in nickel bronzato è sostenuto da una base in marmo levigato, la cui forma si ispira a un sasso di fiume.