Maxalto contemporary classics

Due importanti novità progettuali per Maxalto nel 2017: i tavoli Astrum e le sedie Caratos, entrambi disegnati da Antonio Citterio. I tavoli, di forma rotonda, rettangolare e nell’inedita versione ovale che verrà presentata in anteprima a Colonia 2018, si caratterizzano per il basamento “a cavalletto” in pressofusione d’alluminio e piani in legno e marmo. Le sedie si distinguono per il design essenziale e la leggerezza, grazie alla struttura in pressofusione d’alluminio. “Dopo 25 anni nei quali abbiamo presentato prodotti che utilizzano materiali e processi artigianali” – sottolinea Antonio Citterio – “ho sentito l’esigenza di proporre un prodotto ‘stampato’, una sedia con struttura in fusione, frutto di un significativo investimento industriale per il marchio. Allo tempo stesso volevo che il ‘disegno’ di questo nuovo prodotto fosse parte della collezione Maxalto. Caratos è dunque una sedia che lavora con tutta la collezione, con i nuovi tavoli ma anche con i prodotti esistenti. Un prodotto assolutamente contemporaneo ma che richiama la memoria di alcuni oggetti del novecento, in grado di richiamare l’idea del bronzo, tramite una finitura opaca ‘piena’ che assorbe la luce, e la grande qualità del rivestimento in pelle dell’imbottitura, che rimanda all’idea della ‘selleria’. Anche il tavolo Astrum si distingue da quelli già presenti nella collezione Maxalto ponendosi, grazie all’introduzione della struttura in fusione, come un sistema versatile che, con la molteplicità di configurazioni, genera tavoli di diverse forme e dimensioni.”
Maxalto, di cui Antonio Citterio è unico autore dal 1993, è il marchio di B&B Italia che si distingue per lo spirito “new classic” delle sue collezioni. Punto d’incontro fra l’artigianato più sofisticato e la tecnologia più avanzata, Maxalto è un patrimonio consolidato di tradizione, autenticità e savoire-faire, che deve il suo successo all’equilibrato mix di passato e presente con proposte di arredi classici contemporanei che coniugano materiali eccellenti, lavorazioni accurate, dettagli esclusivi e soluzioni personalizzate. Ricercare la più alta qualità nei materiali e nelle lavorazioni è l’obiettivo di eccellenza dichiarato fin dal nome: Maxalto deriva dal dialetto veneto “massa alto”, che significa “il più alto”. Antonio Citterio propone una rivisitazione che guarda inizialmente al primo novecento e successivamente trova riferimenti privilegiati nelle tipologie e nel linguaggio del design francese tra le due guerre, per trovare nel corso degli anni sempre nuove espressioni che interpretano con efficacia le tendenze estetiche contemporanee. Il senso delle proporzioni, la preziosità dei materiali, la ricerca dei dettagli sono i temi affrontati dai suoi numerosi progetti, che arrivano a sviluppare una proposta completa di arredi. Pezzi autonomi, quasi estemporanei, che comunque e naturalmente dialogano tra loro. Cinque collezioni Maxalto ben distinte, ma tra loro coerenti e coordinabili, ricche di proposte per chi ama la contemporaneità all’insegna della tradizione, per chi cerca soluzioni funzionali senza rinunciare ad eleganti suggestioni. Grazie all’approccio artigianale che caratterizza le collezioni, accanto all’ampia gamma di arredi e finiture di serie, con il servizio Maxalto Atelier, Maxalto offre la possibilità personalizzare ulteriormente i prodotti, sia in termini dimensioni che di finiture. Ne risultano veri e propri progetti “sartoriali”, ideati e realizzati su misura in esclusiva per il cliente, proprio come in un atelier.