Contact form
Lei dichiara di aver preso attenta  visione della Privacy Policy di B&B Italia Spa e di accettarne integralmente il contenuto. In relazione alle  seguenti singole finalità, Le chiediamo di esprimere il Suo consenso  spuntando la casella riferita a ciascuna di esse. La mancanza di flag nell’apposita casella, avrà il valore di un “non acconsento”.
SCROLL

Alanda '18

Aggiungi alla Wishlist

Alanda '18

Paolo Piva

Tavolini

Descrizione

Il tavolino Alanda, pezzo icona che ha inaugurato gli anni Ottanta, viene rieditato in omaggio a Paolo Piva, grande architetto e designer. Classico di grande successo e complemento d’arredo vintage tra più popolari del mercato, Alanda è un oggetto di design tra i più rappresentativi di un’epoca ricca di segni stilistici forti e audaci, molto spesso in dialogo con l’architettura, di cui il design replicava in miniatura i virtuosismi. E il reticolato di Alanda, allo stesso tempo piedistallo e supporto del piano, ricorda per l’appunto un gruppo di piramidi rovesciate, una struttura geodetica che lo ha sempre caratterizzato quasi fosse un oggetto magico, catalizzatore di energia positive. Alanda ‘18 è proposto in due dimensioni con struttura in tondino d’acciaio verniciato e piano in vetro.

Indietro
Concept
Informazioni tecniche

Struttura 
acciaio

Piano 
vetro

Puntali piano 
materiale plastico

Puntali struttura 
materiale plastico e feltro

Dimensioni & Download

Architetto o designer?

Iscriviti all'area riservata per avere accesso a 2D, 3D, Revit, immagini ispirazionali e molto altro

Colori & Finiture


Designer

Paolo Piva

Paolo Piva, famoso architetto e designer italiano conosciuto in tutto il mondo per le sue creazioni nel campo dell'arredamento, nasce ad Adria nel 1950. Si laurea in architettura all’Università di Venezia e, durante gli studi post-laurea presso il Corso superiore di Restauro a Roma inizia ad affermarsi nel campo dell'architettura e del design industriale.

Partecipa a mostre personali e collettive. Nel 1975 collabora con l’Istituto di Storia e Architettura di Venezia e con l’Akademie für Angewandten Kunst di Vienna alla realizzazione di una grande mostra sulla Vienna del periodo socialista. Negli anni ‘80 progetta l’ambasciata del Kuwait nel Qatar e si dedica a diversi progetti di architettura, oltre che di allestimento. Nel 1983 è invitato ad una serie di conferenze al P.D.C. di Los Angeles e si occupa del concorso di idee per la ristrutturazione del Lingotto FIAT di Torino. Nel 1985 progetta la ristrutturazione della sede centrale della C.Jourdan a Parigi.

Nel 1986 progetta la ristrutturazione di Palazzo Remer a Venezia. Nel 1987 è segnalato al XIII Premio Compasso d’Oro. Nel 1988 diventa professore associato all’Akademie für Angewandten Kunst di Vienna dove diventa professore ordinario nel 1991. Nel campo del design industriale ha collaborato con molte aziende prestigiose in Europa e negli U.S.A. Paolo Piva è venuto a mancare nel luglio 2017.

Scopri di più