Ettore Sottsass

 

Ettore

Ettore Sottsass nasce a Innsbruck, in Austria nel 1917. Si laurea in architettura al politecnico di Torino nel 1939. Nel 1947 apre a Milano uno studio professionale dove si occupa di progetti di architettura e di design. In parallelo con la sua produzione progettuale sviluppa la sua attività culturale. Ettore sottsass partecipa a diverse edizioni della Triennale di Milano, espone in mostre collettive e personali in italia e all'estero. Nel 1958 inizia la sua collaborazione con Olivetti come consulente per il design, collaborazione che durerà per oltre trent’ anni e che gli frutterà tre compassi d’oro per il design. Ha disegnato tra l'altro, nel 1959, il primo calcolatore elettronico italiano, e in seguito varie periferiche e macchine per scrivere elettriche e portatili come Pradis, teke e Valentine. Dopo un lungo giro di conferenze nelle università inglesi, nel 1976 gli é stata conferita la laurea honoris causa dal royal college of art di Londra. Nel 1981 ha dato inizio, con collaboratori, amici e architetti di fama internazionale al gruppo Memphis, che è diventato in breve il simbolo del nuovo design e un riferimento per le avanguardie contemporanee. Un anno dopo ha fondato lo studio Sottsass associati con il quale prosegue la sua attività di architetto e designer. Sue opere e progetti fanno parte delle collezioni permanenti di importanti musei di vari paesi, come: museum of modern art di New York, metropolitan museum di New York, centre Georges Pompidou di Parigi, musée des arts décoratifs di Parigi, victoria & Albert museum di Londra, il musée des arts décoratifs di Montreal, Israel museum di Gerusalemme, national museum di Stoccolma, ecc...

Condividi questo contenuto