2013

Excelsior Hotel Gallia

Milano, Italy

Studio Marco Piva

Il progetto Excelsior Gallia, prestigioso e storico hotel di Milano, si inserisce in un panorama di progetti legati all’hotellerie, che intendono distinguersi per qualità ed esclusività e dove la competenza, l’esperienza e il servizio della Divisione Contract di B&B Italia si esprimono al meglio. L’intervento di B&B Italia Divisione Contract ha riguardato le aree situate al piano interrato, piano terra, piano primo, piano sesto, settimo e ottavo. Nel dettaglio, al piano interrato la fornitura di 1 wine cellar, dei bagni destinati al pubblico; al piano terra, un lavoro significativo sulle aree pubbliche quali il ristorante, il bar, la smoking room, la library, la lobby pasticceria, la main entrance, la promenade, il foyer basso e alto, le 3 meeting rooms, 1 ballroom, la scala verso il mezzanino ed i relativi bagni. Al primo piano la fornitura dei “millworks” della area uffici. Procedendo verso i piani più alti, al 6° piano la fornitura della Spa, oltre al rivestimento della piscina; al 7° piano la Spa, il virtual golf, il bar, il ristorante, il teatro, lo sbarco ascensori dalla zona teatro alla Royal suite, la Kids suite e Princess suite. Infine la meeting room dell’8° piano e di alcuni arredi posizionati sulle terrazze. Il Progetto è caratterizzato dall’utilizzo di 3 materiali fondamentali, utilizzati in numerose aree, con finiture diverse: vetro, alluminio, marmo. Per l’alluminio sono stati utilizzati più di 900mq di materiale in lastre, tagliate con finitura rigata nei colori silver, gold, bronze, che conferiscono un’estrema finezza e preziosità. Per quanto riguarda il vetro è stata impiegata una vasta gamma di vetri, dalla finitura nera al grigio a specchio e ancora serigrafati e retroverniciati in vari colori. Molti vetri sono stati utilizzati come diffusori di luci a led che hanno fortemente contribuito a creare atmosfere calde e raffinate, contraddistinte da originali cromie. Il marmo, rivestimento di pregio che enfatizza ulteriormente la suggestiva architettura, ha visto un significativo utilizzo nella varie tipologie dal Brown antique, al marmo nero con sfumature argentate (circa 2850 mq), al Thala Grey, usato principalmente per rivestire le pareti (circa 420 mq) fino ad includere marmi di estrema preziosità come il portoro, usato per l’esclusivo bagno della Royal suite. Il singolare mix di materiali ha creato nei vari ambienti un’atmosfera unica e preziosa, valorizzata dai

 

magnifici giochi di luce riflessi sul Brown antique dei pavimenti del pianterreno. Il progetto non è stato privo di complessità. L’estrema delicatezza dei materiali di pregio e del loro grande formato ha richiesto particolari attenzioni nel trasporto e nella posa. Un esempio è rappresentato dalle lastre di vetro, fornite con altezza 4.20 m e larghezza 1.80 m, come pure dai portali in alluminio, anch’essi alti 4 m e realizzati con lavorazioni di satinatura eseguite in modo totalmente manuale. Una peculiarità è legata anche alle consegne, tutte programmate sulla base delle installazioni con pose  “a cronoprogramma”, data l’ubicazione centralissima del cantiere e della mancanza di spazi atti a creare un magazzino “polmone”. Anche sotto questo profilo il progetto Hotel Excelsior Gallia è davvero unico nel suo genere.

Condividi questo contenuto